Psicologia e psicoterapia - Olga Solmi reloaded

Vai ai contenuti

Menu principale:

Sentire il desiderio, il bisogno o la necessità di migliorare la propria qualità di vita o di affrontare un cambiamento,
è il primo passo che accompagna la persona alla riflessione e alla sperimentazione di nuovi percorsi.
 
Ricevo ed incontro persone che attraversano momenti difficili della loro vita, o che dopo un periodo di tempo vogliano scoprire un nuovo modo di affrontare e di stare nelle situazioni che caratterizzano la loro vita quotidiana, o ancora che le vivono per la prima volta nella loro vita. A volte questi momenti sono così difficili e complessi da provocarci una sofferenza importante, alla quale proviamo a far fronte con le nostre risorse.

Non sempre queste risorse sono sufficienti, non sempre le utilizziamo al meglio e ci sono momenti in cui addirittura ci dimentichiamo di averle:
 a stento riconosciamo i nostri bisogni,
 perdiamo il nostro orientamento,
fatichiamo a riconoscerci nelle azioni che compiamo e nelle scelte che prendiamo,
ci ritiriamo dalle relazioni (anche le più importanti),
non prendiamo dall’esperienza ciò che ci può arricchire.

Il contatto con il mondo esterno diventa difficile, frustrante
può trasformarsi in conflitto o scontro oppure
può sfumare e ridursi progressivamente.

L’incontro con chi mi chiede aiuto è una continua scoperta della sua storia, della sua sofferenza e delle sue abilità.

I percorsi di Sostegno Psicologico e di Psicoterapia sono
percorsi di accompagnamento della persona
per attraversare un pezzetto di vita assieme,
uno a fianco dell’altro.

Come funziona …
I primi incontri sono a carattere consulenziale: la persona che si siede davanti a me esprime la sua richiesta, mi descrive la sua situazione, si racconta, può farmi delle domande sulle sedute e su come si sviluppa il percorso. Questi incontri sono utili a me per conoscere la persona che si sta raccontando e per sentire cosa la spinge a chiedere aiuto e impostare il percorso futuro insieme a lei.

A seconda delle problematiche che si vogliono affrontare, gli incontri successivi possono avere carattere di orientamento, di supporto psicologico, oppure può svilupparsi una psicoterapia individuale, di coppia o che comprende il nucleo familiare.
Le sedute di Psicoterapia sono un’occasione nella quale terapeuta e paziente si incontrano e sperimentano nuovi modi di stare nella situazione che reca malessere, disagio e sofferenza. Sono sedute che accompagnano la persona nel difficile percorso di un particolare momento della propria vita, senza sostituirsi ad essa.
L’approccio di riferimento è il modello della Gestalt Therapy, in cui la crescita della persona si realizza nell’esperienza di contatto con l’Ambiente, e nel modo con il quale l’Organismo (persona) va verso l’Ambiente. L’attenzione al “andare verso” ci permette di osservare i modi con i quali l’Organismo interrompe, blocca la propria crescita.
 
I tempi …
Le sedute individuali hanno durata di 1 ora, all’inizio del percorso tendo ad incontrare la persona una volta a settimana per poi diluire le sedute a seconda delle problematiche descritte. In ogni caso questi percorsi rispettano gli impegni di vita e lavorativi della persona che mi chiede aiuto. La stessa cosa accade per le sedute di coppia che hanno la durata di 1 ora e 15 minuti e per quelle in presenza del nucleo famigliare che durano 1 ora e 20 minuti.
 
Quanto costa …
Le tariffe sono accordate nella prima seduta e sono detraibili dalla Dichiarazione dei Redditi come spesa sanitaria, in quanto ogni fattura rilasciata è completa di codice fiscale.

Aderisco alle Convenzioni stipulate dal C.N.O.P. (Consiglio Nazionale Ordine degli Psicologi) con:
  • Arma dei Carabinieri;
  • Guardia di Finanza (per militari della Guardia di Finanza in servizio e in congedo e loro familiari);
  • Consulenti del Lavoro;
  • Assomedico (soci e loro familiari);
  • Ministero dell’Interno (per dipendenti della Polizia di Stato in servizio e in congedo e loro familiari);
  • Dipartimenti dell’Amministrazione Penitenziaria (per dipendenti dell’Amministrazione Penitenziaria in servizio e in congedo e loro familiari);
  • F.I.S.D.E., Fondo Integrativo Sanitario Dipendenti Enel (per i dipendenti del gruppo Enel);
  • Associazione “L’altra metà della Divisa” (per i familiari dei Militari italiani in servizio e in congedo associati).
 
Nel dettaglio mi occupo di…
  • Sostegno nella crescita personale (assertività, autonomia, autostima, problem solving, decision making, tecniche di rilassamento);
  • Sostegno in momenti di cambiamento della propria vita (crisi, separazioni, allontanamenti, lutti , creazione di un nuovo nucleo familiare, maternità, lutti);
  • Difficoltà relazionali con la famiglia, con il partner e nelle relazioni affettive;
  • Sostegno alla genitorialità;
  • Disturbi d’ansia e disturbi di panico;
  • Depressione;
  • Disturbi di personalità;
  • Disturbi somatoformi (dolori e sintomi fisici che creano disagio nella vita di tutti i giorni e fanno pensare a problemi di salute, questi a volte non hanno natura organica, non sono causati da situazioni mediche né dall’uso di farmaci. Ad esempio: disturbi gastrointestinali, algie, ipocondria, bruxismo);
  • Gestione della rabbia e dell’aggressività;
  • Mobbing e Stress sul luogo di lavoro;
 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu